Side Menu
Basilica di San Petronio | REQUIEM PER ROSSINI
L'opera di Verdi dedicata a Gioacchino Rossini, finalmente sarà realizzata a casa, in San Petronio il 9 dicembre 2017 alle 21.00.
requiem di verdi, rossini, bologna, san petronio
5642
page-template-default,page,page-id-5642,page-child,parent-pageid-3364,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,

REQUIEM PER ROSSINI

9 DICEMBRE ORE 21.OO

in BASILICA DI SAN PETRONIO

Evento organizzato dall’Associazione Succede solo a Bologna

Resoconto della serata

Il 9 dicembre ore 21: in San Petronio avverrà uno straordinario evento di musica e d’arte.

In occasione della celebrazione del 150° della scomparsa di Rossini, la nostra basilica e la basilica di S. Maria dei Servi con la sua Cappella Musicale si sono organizzate grazie all’Associazione culturale “Succede solo a Bologna” per far risuonare l’originalissima partitura nella sede alla quale era stata destinata da Verdi.

 

La Messa da Requiem per Rossini è una composizione sacra di Giuseppe Verdi del 1874 per coro, voci soliste ed orchestra, è un Requiem composto per commemorare il primo anniversario della morte di Gioachino Rossini.

La Messa avrebbe dovuto essere eseguita il 13 novembre 1869 nella Basilica di San Petronio, a Bologna, città dove Rossini era cresciuto e aveva trascorso gran parte della sua vita.

 

Il Consiglio Comunale di Bologna e l’Accademia Filarmonica di Bologna accolsero questa idea con favore, e successivamente a Milano si costituì un comitato specifico (formato da Lauro Rossi, Alberto Mazzucato e Stefano Ronchetti-Monteviti) alla presenza di Casa Ricordi. La composizione dei vari pezzi che costituiscono l’antichissimo testo medievale fu distribuita fra 13 musicisti di valore (Verdi in primis), che lavorarono e consegnarono il materiale. Mille ragioni di carattere contingente e non solo ostacolarono l’esecuzione e non se ne parlò più per oltre un secolo.

 

Quando le musiche composte furono trovate, manoscritte, nell’archivio Ricordi, se ne fece un’edizione che promosse un’esecuzione nel 1988 a Stoccarda, e poco dopo a Parma e Perugia. Poi di nuovo il silenzio.

 

Giuseppe Verdi aveva proposto questa collaborazione tramite una lettera del 17 novembre 1868 indirizzata al suo editore Tito Ricordi, disponendo che dopo la performance i manoscritti avrebbero dovuto essere sigillati negli archivi del Liceo Rossini.

 

Giuseppe Verdi adopererà il proprio contributo, il conclusivo Libera me , per la sua Messa da Requiem del 1874, dedicata ad Alessandro Manzoni.

 

Durante la serata, per chi vorrà potrà donare a favore della raccolta fondi per il restauro della Basilica di San Petronio.

 

REQUIEM PER ROSSINI

Musiche di Giuseppe Verdi e altri Autori (1869)

 

I. Introitus: 1. Requiem aeternam, Kyrie eleison di Antonio Buzzolla

II Sequentia: 2. Dies irae di Antonio Bazzini

 

3. Quid sum miser (Antonio Cagnoni)

4. Recordare (Federico Ricci)

5. Ingemisco (Alessandro Nini)

6. Confutatis maledictis – Oro supplex (Raimondo Boucheron)

7. Lacrimosa – Amen (Carlo Coccia)

 

III. Offertorio (Gaetano Gaspari)

1. Domine Jesu Christe

2. Quam olim Abrahae

 

IV. Sanctus (Pietro Platania)

1. Sanctus

2. Benedictus

V. Agnus Dei: Agnus Dei (Lauro Rossi)

VI. Communio: Lux aeterna (Teodulo Mabellini)

VII. Responsorio: Libera me – Dies irae – Requiem aeternam (Giuseppe Verdi)

Coro e Strumentisti della Cappella Musicale Arcivescovile dei Servi

Corale Quadriclavio

Maestro concertatore e direttore Lorenzo Bizzarri

All’organo Roberto Cavrini

 

Solisti

 

Paola Grandicelli soprano

Cristina Melis mezzosoprano

Paolo Antognetti tenore

Carlo Morini baritono

Antonio Marani basso

 

Strumentisti

 

Violini Tania Righi (spalla), Cristina Alberti, Anna Astori, Fabio Cremonini, Niccolò Grassi, Keti Ikonomi, Gabriele Palumbo, Bernardo Repucci

Violini II Andrea Poli (spalla), Katia Ciampo, Willy Amadori, Nicoletta Basetti, Alice Miniutti, Francesca Quadrelli

 

Viole I Giuseppe Donnici, Laura Falavigna

Viole II Silvia Ricciardi, Michela Zanotti

Violoncelli Sebastiano Severi, Giulia Costa, Lorenzo Lucerni, Marta Prodi

Contrabbassi Paolo Molinari, Salvatore La Martina

Flauti Simone Ginanneschi, Alessia Dall’Asta (ottavino), Marianna Tognin

Oboi Davide Bertozzi, Maria Chiara Braccalenti

Clarinetti Alessandro Restivo, Elisabetta Benericetti

Fagotti Cristian Galasso, Serena Busti

Corni Neri Noferini, Frédéric Gnuffi

Trombe Marco Marri, Miloro Vagnini

Tromboni Davide Bestetti, Giancarlo Galli, Riccardo Gatti

Tuba Alessio Barberio

Timpani Matteo Patrignani

Percussioni Federico Lolli

Torna all’elenco delle Iniziative ed Eventi